1951 Giunta Uberti

Condividi su:

Elezioni amministrative del 1951

Sindaco: Giovanni Uberti

Nel 1951 venne eletto sindaco il democristiano Giovanni Uberti (1888-1964).

Guidò una giunta composta da D.C., P.S.D.I. e P.L.I.

La sua amministrazione durò dal 1951 al 1956 e la sua attenzione fu rivolta soprattutto alla ricostruzione di Verona distrutta dai bombardamenti della guerra.

Il 29 agosto del 1953, durante l’amministrazione Uberti, venne riaperto, ma non inaugurato perché non completo, il ponte della Vittoria ricostruito; mancavano infatti i cavalli bronzei, opera dello sculture veronese Mario Salazzari, che erano stati rimossi e portati in una sede sicura prima che il ponte fosse distrutto dai tedeschi in fuga.

Il sindaco Uberti, constatando che le parte anatomiche degli equini erano estremamente realistiche e ben in vista, bloccò la collocazione delle statue e propose che venissero rifatte o nascoste le parti considerate oscene.

Il quotidiano L’ Arena titolò così la mancata inaugurazione: “ I cavilli del Comune inoperanti contro i cavalli. Il problema per il Sindaco democristiano Uberti è l’anatomia dei cavalli che può produrre turbamenti nei più piccoli … nel pomeriggio del I settembre 53 viene fatto sfilare per le vie cittadine da un gruppo di goliardi, un cavallo con le mutande. Intervengono i vigili urbani per sciogliere l’assembramento e sequestrare il cavallo”.

Solo il 24 maggio del 1955, il ponte sarà inaugurato completo dei suoi  cavalli bronzei, privi comunque di mutandoni ‘copri-vergogne’.

Giorgio Massignan coordinatore Veronapolis
Veronapolis